in:

Si lavora sul Panaro, nel tratto a nord di via Emilia Est a Modena: la conclusione è prevista nel giro di un mese. Lavori di peso sugli altri fronti sono alle porte

La pioggia non aiuta, quando si lavora sugli argini dei fiumi. E anche se il sole splende bisognerà aspettare che le nuove arginature in fase di costruzione si assestino prima di tornare a calcarle con le ruspe. Si lavora sul Panaro, nel tratto a nord di via Emilia Est a Modena: la conclusione è prevista nel giro di un mese. Lavori di peso sugli altri fronti sono alle porte: non solo su altri punti del Panaro ma anche sul Secchia, dove le casse d’espansione sono state interamente riprogettate in base ai cambiamenti climatici.


Riproduzione riservata © 2018 TRC