in:

Intervista a Don Aniello Manganiello parroco di Scampia per 16 anni.

Don Aniello Manganiello è stato parroco di Scampia per 16 anni. Del quartiere di Napoli più discusso e più preso a simbolo della Camorra conosce tutto. Negli anni si è dedicato con tutte le sue forze alla lotta contro la criminalità in tutte le sue forme, ma è stato anche testimone di tante storie di riscatto e di conversione.
Quello che infatti don Manganiello tiene a dire subito in ognuno degli interventi che fa in giro per l’Italia è che Scampia non è solo camorra, non è solo spaccio e rapine, ma è anche il quartiere di tante famiglie che ogni giorno non si piegano alle logiche criminali di un’organizzazione che tende a fagocitare tutto. E presso la parrocchia di Guiglia il sacerdote ha raccontato la sua Scampia, fatta anche di tante storie positive, come quella della conversione di un ragazzo.
E il modello Scampia raccontato sui media, attraverso serie televisive e le parole di Roberto Saviano, è definito da don Manganiello come una vergognosa spettacolarizzazione del male e una rappresentazione parziale della realtà.


Riproduzione riservata © 2017 TRC