in:

E’ stata inaugurata oggi nel primo pomeriggio al centro di fauna selvatica Il Pettirosso di Modena

Questa volta Piero Milani ha voluto fortemente che una collinetta, una volta discarica per rifiuti tossici nocivi, potesse diventare una struttura per linci, magnifici predatori. Ovviamente c’è voluto un grosso impegno, anche economico, una importante riqualificazione resa possibile da Comune, Provincia ed Hera. E poi i fondi, quelli del 5 per mille e altre donazioni significative, come quella di una Fondazione straniera che da sempre sostiene il centro di fauna selvatica Il Pettirosso, ormai punto di riferimento a livello nazionale. Diecimila metri quadrati a disposizione delle linci: una struttura per la quarantena, un’infermeria con gabbie di contenimento, uno spazio pronto ad accogliere esemplari provenienti da altri centri più piccoli.

 


Riproduzione riservata © 2017 TRC