in:

Il mondo del nuoto, i tanti amici, ma anche semplici conoscenti si sono stretti questa mattina attorno alla famiglia Dall’Aglio per l’ultimo saluto a Mattia

Il mondo del nuoto, i tanti amici, ma anche semplici conoscenti si sono stretti questa mattina attorno alla famiglia Dall’Aglio per l’ultimo saluto a Mattia, stroncato da un infarto mentre si allenava nella palestra di via Monsignor Dalla Valle a Modena. Anche il campione del mondo nei 1500 stile libero il carpigiano Gregorio Paltrinieri non è voluto mancare; così come Fabio Scozzoli, campione europeo e mondiale di rana, amico fraterno di Mattia Dall’Aglio. Il corteo funebre è partito dalla camera ardente per raggiungere la chiesa di Sant’Anselmo, a Buco del Signore, dove il giovane abitava con la famiglia. Mattia Dall’aglio era tesserato con la società sportiva dei Vigili del fuoco di Modena. All’uscita del feretro, il saluto dei vigili con il suono della sirena. Un momento commovente e straziante insieme: il presidente dell’Associazione Amici del nuoto, Mirko Merighi, è stato colto da malore. C’è un’indagine in corso sul decesso del ragazzo e ci sarà tempo per accertare eventuali corresponsabilità, ma oggi la cosa più importante è stare tutti insieme. Sono stati gli amici della società sportiva a sorreggere la bara, in Chiesa e durante la messa in tanti hanno voluto ricordare Mattia e alla fine per lui è stato suonato l’inno nazionale.


Riproduzione riservata © 2017 TRC