in:

Grandine a Medolla, diversi i danni soprattutto nelle campagne

Ribattezzarla “nevicata” è venuto naturale a Medolla, viste l’intensità e la lunghezza del fenomeno che nella prima serata è proseguito per almeno mezz’ora. Grandine a grani fini, incessante, al punto di imbiancare l’intera città e soprattutto le campagne, che hanno subìto i danni più gravi. Chi si occupa per lavoro di frutta e verdura sa bene quali colture hanno avuto la peggio.  Secondo Claudio Morselli, che possiede un grande vivaio alle porte di Medolla, il fenomeno comincia invece ad avere una certa ricorrenza, magari non nella quantità ma nel genere di danni che provoca. Non tutte le colture possono stare al riparo di una serra. La vera difesa degli agricoltori contro le intemperie sono dunque i meccanismi assicurativi. Non semplici, secondo Morselli, che a Modena rappresenta anche le associazioni di difesa e spiega così il piccolo Calvario burocratico che i suoi colleghi stanno per intraprendere.

 


Riproduzione riservata © 2017 TRC