in:

A Modena il giorno del ricordo è stato celebrato in Piazzale Natale Bruni con L’associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Il numero esatto è ancora sconosciuto, ma si pensa che tra il 1943 e il 1947 nelle voragini carsiche dell’Istria chiamate foibe siano stati gettati, vivi o morti, circa 10.000 italiani. Un eccidio con torture e massacri e nel 1947, dopo che l’Italia ratificò il trattato di pace che poneva fine alla Seconda guerra mondiale, l’istria e la Dalmazia vennero cedute alla Jugoslavia di Tito con 350.000 persone che si trasformano in esuli, profughi in fuga. Scappano dal terrore, non hanno nulla, sono bocche da sfamare che non trovano in Italia una grande accoglienza. Un tragica pagina della storia italiana che non può essere dimenticata. A Modena il giorno del ricordo è stato celebrato in Piazzale Natale Bruni con L’associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.


Riproduzione riservata © 2018 TRC