in:

Non si arrestano le testimonianze di solidarietà nei confronti delle popolazioni terremotate e alluvionate. A queste ultime sarà devoluto il ricavato del raduno che ha impegnato questa mattina 300 ciclisti della Uisp

Modena-Bastiglia-Bomporto in mountain bike e ritorno, una pedalata di una quarantina di chilometri sugli argini di Secchia e Panaro per portare una testimonianza di solidarietà  centri colpiti dall’alluvione. Stiamo parlando del raduno ciclistico Mtb, promosso dal gruppo sportivo Turbolenti, in collaborazione con Megateam e Uisp. Le associazioni sono riuscite a coinvolgere nell’impresa quasi 300 cicloamatori. Partito di buon mattino da Piazza Grande, il serpentone delle mountain bike ha raggiunto prima Bastiglia e poi Bomporto, costeggiando il corso dei fiumi. Intorno a mezzogiorno, sudati ma soddisfatti i ciclisti  hanno fatto ritorno alla sede Uisp di Cittadella, per un rinfresco di commiato.


Riproduzione riservata © 2018 TRC