in:

I rappresentanti a Cavezzo. Secondo loro le bollette dell’Enel rappresentano un “ulteriore schiaffo” per i residenti colpiti dal terremoto

La vita nei Map, moduli abitativi provvisori della bassa modenese, è al centro di diverse polemiche anche negli ultimi giorni. Oggi a mobilitarsi è il Comitato Sisma 12 che si è costituito lo scorso anno. Nodo del contendere le bollette dell’Enel che secondo il comitato rappresentano un “ulteriore schiaffo” per i residenti colpiti dal terremoto. Questa mattina i rappresentanti di Sisma 12 sono stati a Cavezzo, San Felice e Mirandola per capire la situazione nelle singole zone. Mercoledì in programma assemblee organizzate, mentre oggi pomeriggio alle 17.45 all’Auditorium di Medolla è in programma un incontro sul tema dell’ordinanza regionale relativa a “ruderi, fienili e rimesse degli attrezzi”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC