in:

Prolungate fino a lunedì 10 dicembre le misure emergenziali previste nel piano antismog.

Prolungate fino a lunedì 10 dicembre le misure emergenziali previste nel piano antismog. I superamenti consecutivi di Pm10, infatti, nel modenese sono diventati sei, con un picco ieri di 97 microgrammi per metro cubo, contro i 50 massimi consentivi. E se la rilevazione di domenica penalizzava sopratto l’Emilia, questa volta tutta la regione registra una qualità dell’aria pessima. Quindi, in tutti i comuni con oltre 30mila abitanti si conferma lo stop ai diesel euro 4, il divieto di utilizzare il riscaldamento a biomasse e l’obbligo di abbassare di un grado la temperatura degli edifici. Il provvedimento nel nostro territorio riguarda, oltre Modena, anche Sassuolo, Carpi, Formigine e Castelfranco. Nella centralina di Modena, via Giardini, gli sforamenti da inizio anno sono già 42, mentre il massimo consentito sono i 35 annui.


Riproduzione riservata © 2018 TRC