in:

Il Presidente della Lombardia Maroni, ha chiesto a Bonaccini di trattare insieme. “Lui ha detto che ne parlerà con il sottosegretario Bressa”

Il presidente della Lombardia Roberto Maroni ha sentito oggi il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, che parte con il tavolo di trattativa con il governo per l’autonomia. “Gli ho chiesto – ha annunciato Maroni – la disponibilità a unificare i due tavoli. Lui ha detto che ne parlerà con il sottosegretario Bressa”. Maroni ha ricordato di portare con sé “il peso di tre milioni di voti”, cioè quelli di chi ha votato al referendum. La Lombardia sarà pronta in poche
settimane. “E se decideranno di aspettarci – ha osservato – sarà utile per le Regioni”. A questo punto, visto il risultato della consultazione, “mettiamo da parte le polemiche e ragioniamo
concretamente, facciamo il bene dei nostri concittadini”. Maroni è disponibile a coinvolgere nella trattativa anche il governatore pugliese Michele Emiliano. “Non avrei obiezioni se
la Puglia decidesse di unirsi alla trattativa – ha detto – ma non dipende da me”. Nella trattativa, secondo il governatore lombardo, dovrebbe essere coinvolto anche il Parlamento
(attraverso la commissione bicamerale sul federalismo fiscale) dato che poi dovrà approvare l’accordo fatto con il Governo.


Riproduzione riservata © 2017 TRC