in:

Perquisite 16 strutture attive nell’accoglienza dei migranti tra Ferrara e provincia: si sospettano abusi nella rendicontazione

Stretta nei confronti dei centri che si occupano della gestione dei profughi. Settanta finanzieri del comando provinciale della Guardia di finanza di Ferrara hanno perquisito 16 strutture attive nell’accoglienza dei migranti tra Ferrara e provincia. L’operazione si è svolta nelle prime ore della mattinata. Le investigazioni mirano ad acquisire elementi e documenti comprovanti presunti abusi sulla rendicontazione dei servizi erogati ai migranti da parte delle strutture dell’accoglienza che operano nella provincia di Ferrara, con conseguente danno alle casse pubbliche. Il costo dell’ospitalità nella sola provincia di Ferrara sfiora i 20 milioni di euro l’anno. Il sospetto, spiega la Guardia di Finanza, deriva da indagini già svolte nel settore che hanno messo in evidenza la fragilità della gestione economico-finanziaria del sistema d’accoglienza affidato prevalentemente a soggetti formalmente costituitisi in cooperative onlus. “Un fatto che conferma ciò che denunciamo da tempo: e cioè che questa accoglienza, insostenibile per le comunità, altro non è che un business per soliti pochi noti”, scrive in una nota Forza Italia.


Riproduzione riservata © 2018 TRC