in:

Vittima un 29enne, l’auto è uscita di strada per cause ancora da chiarire. Ferite altre due giovani.

Incidente mortale questa mattina alle 4.00 sulla Complanare Einaudi all’altezza della rotatoria con la Nuova Estense: a perdere la vita un 29enne modenese che viaggiava assieme a due ragazze di 20 e 26 anni, rimaste a loro volta ferite. L’auto sulla quale viaggiava la vittima, un New Beetle Volkswagen, è uscito di strada finendo nel terrapieno accanto alla rotatoria: il giovane è morto sul colpo.

Sul posto per soccorsi e accertamenti i sanitari del 118 e la Polizia Municipale di Modena.

Forse l’alta velocità, forse una distrazione o un colpo di sonno, all’origine del tragico incidente stradale costato la vita ad un giovane di 29 anni, Giacomo Montella residente a Sassuolo e figlio di un campione del ciclismo. Ferite altre due ragazze di 20 e 26 anni che viaggiavano sulla stessa auto. La ricostruzione dell’incidente è ancora al vaglio della polizia municipale ma sulla dinamica ci sono pochi dubbi. I tre giovani a bordo di una Volskswagen New Beetle stavano percorrendo la complanare Einaudi, a quell’ora – le 4 del mattino – praticamente deserta. Giacono Montella era al volante. Giunta all’altezza della curva poco prima della rotatoria che incrocia la Nuova Estense, l’auto è uscita di strada ad alta velocità percorrendo alcune decine di metri e finendo la sua corsa tra la vegetazione che costeggia la rotatoria .Un impatto fortissimo, la Volkswagen si è ribaltata su un fianco, gli occupanti sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo. Subito sono scattati gli soccorsi. Purtroppo all’arrivo del 118 per Giacomo Montella non c’era più nulla da fare, è morto sul colpo. Le due ragazze sono state trasportate all’ospedale di Baggiovara. La più giovane, residente a Serramazzoni, ha riportato diverse fratture ed è ricoverata nel reparto di terapia intensiva, la prognosi è riservata. Meno gravi le condizioni della 26enne, ricoverata nello stesso ospedale. La polizia municipale ha lavorato a lungo per ricostruire la dinamica dell’incidente mortale e per regolare il traffico.


Riproduzione riservata © 2019 TRC