in:

E’ accaduto in un quartiere residenziale di Rimini. L’uomo, un 48enne, è stato poi arrestato. Era ubriaco

Rientrato a casa ubriaco, ha minacciato di morte la moglie e i figli. Un 48enne è stato arrestato dalla Polizia di Stato per resistenza. È successo la scorsa notte in un quartiere residenziale di Rimini dove gli agenti, intervenuti su segnalazione al 112, hanno notato una donna uscire su un balcone, seguita da un uomo visibilmente alterato.
A quel punto gli agenti hanno scavalcato il cancello del giardino condominiale accedendo alle scale d’ingresso. Una volta entrati nell’appartamento, hanno trovato la donna con graffi al collo, mentre un bimbo di 3 anni e un altro di 14 erano in lacrime. L’uomo era seduto al tavolo della cucina. Mentre un agente prendeva in disparte la moglie per ascoltarne il resoconto, il marito ha aggredito l’altro poliziotto davanti ai due figli. Immobilizzato, è stato quindi trasportato in Questura e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.


Riproduzione riservata © 2019 TRC