in:

Sceglieva luoghi abitualmente frequentati da minorenni quali asili, scuole e palestre di Rubiera e Reggio Emilia per dare sfogo alle sue perversioni

Sceglieva luoghi abitualmente frequentati da minorenni quali asili, scuole e palestre di Rubiera e Reggio Emilia per dare sfogo alle sue perversioni: si masturbava all’interno della sua autovettura parcheggiava vicino alle zone dove passavano i minori. A scoprirlo i carabinieri che ieri hanno arrestato l’esibizionista seriale sorpreso a dare sfogo ai suoi istinti nei pressi di una palestra dove si svolgono corsi frequentati anche da studenti minorenni. Con l’accusa di atti osceni aggravati e continuati in manette è finito un 35enne reggiano domiciliato in provincia di Parma. Le indagini sono partite lo scorso mese di novembre dopo la segnalazione di una mamma che avevano notato i movimenti dell’uomo nel parcheggio di un istituto scolastico di Rubiera nell’orario di entrata a scuola. Grazie a preziose testimonianze ed analisi di sistemi di video sorveglianza i carabinieri di Rubiera sono risaliti all’uomo, che secondo gli investigatori è responsabile di una quindicina di episodi simili. Ora al vaglio dei carabinieri di Rubiera anche altre segnalazioni provenienti da altri paesi anche di fuori provincia. I militari intendono accertare infatti se dietro questi ulteriori episodi consumati tra novembre e febbraio ci sia lo stesso esibizionista ora arrestato. La quindicina di episodi contestati all’uomo potrebbero quindi essere la punta di un iceberg.


Riproduzione riservata © 2019 TRC