in:

Un cittadino indiano di 37 anni è stato condannato in primo grado a due anni di reclusione dal Tribunale di Piacenza

Un cittadino indiano di 37 anni è stato condannato in primo grado a due anni di reclusione dal Tribunale di Piacenza per violenza sessuale su minori. Era accusato di molestie nei confronti di una tredicenne, figlia di vicini di casa. L’episodio era avvenuto in provincia durante un passaggio in auto verso casa che l’uomo stava dando alla ragazzina. Mentre erano soli, le avrebbe chiesto di avere un rapporto sessuale e le avrebbe appoggiato la mano su una gamba. La 13enne aveva però raccontato tutto ai genitori che quindi hanno sporto denuncia ai carabinieri. Sia il 37enne, sia la vittima, non vivono più in Italia.
Intanto, è iniziato il processo per un parrucchiere di Piacenza sempre per violenza sessuale. È accusato di aver molestato una cliente durante una seduta di bellezza. La donna aveva chiamato la polizia dopo che l’uomo, a suo dire, avrebbe provato a baciarla mentre le faceva lo shampoo in negozio. L’imputato ha invece sempre negato ogni addebito, supportato anche dalla testimonianza della sua fidanzata presente quel giorno. Nelle prossime udienze verranno ascoltati altri testimoni, mentre la sentenza è prevista per il prossimo mese di giugno.


Riproduzione riservata © 2019 TRC