in:

Una società di trasporti su strada è finita nei guai per aver dichiarato la sede in un paese estero,

Una società di trasporti su strada è finita nei guai per aver dichiarato la sede in un paese estero, con un regime fiscale e previdenziale agevolato, pur operando stabilmente in Italia. L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), area nella quale gravitava l’azienda: le fiamme gialle hanno scoperto che l’azienda di trasporto “pur operando stabilmente nella provincia piacentina, dove è stata gestita e diretta da cittadini italiani – si legge in una nota della Finanza – ha dichiarato formalmente la propria sede in Lussemburgo. Uno stratagemma che ha consentito per anni di occultare al fisco italiano ricavi superiori a un milione di euro, oltre alle connesse violazioni all’iva per quasi 400mila euro”. L’entità delle imposte evase ha fatto scattare la denuncia per omessa dichiarazione finalizzata all’evasione fiscale e la contestuale richiesta di sequestro “per equivalente” fino alla concorrenza delle imposte evase.


Riproduzione riservata © 2018 TRC