in:

Prima avrebbe importunato una studentessa poi avrebbe aggredito, mandandolo in ospedale, il fratello

Prima avrebbe importunato una studentessa poi avrebbe aggredito, mandandolo in ospedale, il fratello della ragazza. E’ accaduto nel centro storico di Reggio Emilia, arrestato dai carabinieri un 42enne egiziano con l’accusa di lesioni personali. Il ragazzo, un 22enne abitante in città, è stato ricoverato al Santa Maria di Reggio Emilia con una prognosi di 60 giorni per una frattura alla caviglia. Secondo quanto ricostruito la studentessa 20enne ieri pomeriggio scesa dall’autobus in viale Umberto Primo stava raggiungendo a piedi il fratello per tornare a casa. Durante il tragitto la giovane si è accorta di essere seguita da un uomo su un furgoncino che suonando il clacson e fischiando cercava di attirare l’attenzione. Il fratello, vista la scena, raggiungeva l’uomo alla guida del furgoncino per chiedere spiegazioni. A questo punto secondo quanto ricostruito i due dalle parole passavano ai fatti con il fratello della ragazza che aveva la peggio. Dopo essere stato sbattuto al muro veniva colpito e fatto cadere a terra e l’aggressore sarebbe poi saltato sopra la sua caviglia cagionandogli la frattura. Grazie al primo intervento di una pattuglia della polizia municipale, allertata dalla ragazza, poi dei carabinieri, la vicenda si è conclusa con l’arresto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC