in:

Un 56enne della bassa reggiana è agli arresti domiciliari. Per i carabinieri di Guastalla l’uomo avrebbe abusato del ragazzo figlio di amici per otto anni.

E’ accusato di aver compiuto abusi sessuali sul figlio di una coppia di amici per otto anni, un 56enne della Bassa reggiana da ieri agli arresti domiciliari. Nei confronti dell’uomo è stata eseguita dai militari dell’Arma della compagnia di Guastalla l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Reggio Emilia a seguito delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Valentina Salvi. L’inchiesta ha preso spunto dalla denuncia del ragazzo, nel frattempo diventato maggiorenne, presentata solo alla fine dello scorso anno dopo il lungo periodo di violenze subite. La vittima sarebbe stata costretta con la forza e le minacce a subire i voleri dell’amico dei genitori, e solo con grande fatica ha raccontato in famiglia quanto era accaduto negli anni precedenti. Secondo quanto si apprende, il giovane avrebbe incontrato difficoltà a livello emotivo, relazionale e professionale a causa degli abusi subiti. Il 56enne arrestato è accusato di violenza sessuale aggravata, visto che la sua vittima era minorenne in parte del periodo dei presunti abusi.


Riproduzione riservata © 2018 TRC