in:

Un anno e dieci mesi, oltre a una multa di 2mila euro. Condannata la33enne nigeriana che lo scorso febbraio truffò lo chef Bruno Barbieri.

È stata condannata a un anno e dieci mesi per riciclaggio, e al pagamento di 2mila euro di multa, la 33enne nigeriana accusata di aver truffato lo chef Bruno Barbieri. La vicenda risale allo scorso febbraio, quando pirati informatici violarono la casella email del giudice di Masterchef per scrivere alla direttrice di uno sportello bancario di Medicina, dove Barbieri ha un conto corrente. Nella mail si diceva che lo chef era fuori città per un’emergenza familiare e che aveva assoluto bisogno che in giornata gli venisse accreditato un bonifico su un contro corrente intestato a sconosciuti. L’operazione andò a buon fine e, nel giro di poche ore, chiesero il trasferimento di altri 40mila euro. La funzionaria, che nel frattempo aveva contattato Barbieri, non procedette. A Torino, attraverso una serie di prelievi, la nigeriana – rintracciata poi dagli investigatori – aveva già raccolto il denaro. La donna ha scelto il patteggiamento.


Riproduzione riservata © 2018 TRC