in:

Negoziante ravennate aveva decorato l’abete all’interno del suo atelier con 41 falli

Sull’albero di Natale in vetrina nel suo negozio-atelier di via Oriani a Ravenna, oggi ha appeso
le varie multe della Polizia Municipale al posto dei 41 falli che decoravano la struttura e che sono finiti in una scatola dopo il sequestro amministrativo cautelare scattato ieri mattina. Una singolare opera esposta a metà novembre scorso e che aveva creato varie polemiche in città.
Un primo intervento dei Vigili Urbani il 30 novembre, si era risolto con un multa da 206 euro per la presunta violazione della norma che punisce il “commercio in luoghi aperti al pubblico di oggetti contrari alla pubblica decenza”. Sollecitati soprattutto da varie mamme, nella tarda mattinata di ieri gli agenti della Municipale sono tornati al negozio, staccando un’altra multa sempre da 206 euro per il titolare – un 63enne ravennate – e questa volta sequestrando tutte le decorazioni. Si tratta di falli della lunghezza di 20 centimetri ricoperti – come riporta il verbale corredato di fotografie esplicite – di vari materiali tra cui carta colorata e mosaico. Inoltre in cima all’albero natalizio al posto della classica stella, c’era un fallo tutto bianco avvolto da luminarie natalizie. Secondo quanto esposto tra le altre cose ai media locali, la ragione artistica che avrebbe spinto il negoziante alla singolare creazione, sta nel fatto che siccome l’albero di
Natale ha le palle, perché non anche i falli. Nel febbraio scorso lo stesso negoziante, sempre per gadget considerato osceni, aveva ricevuto un altro verbale da 206 euro.


Riproduzione riservata © 2018 TRC