in:

Via libera dalla Corte di Appello di Bologna al trasferimento in Francia di Anis Hannachi, fratello del killer di Marsiglia

Via libera dalla Corte di Appello di Bologna al trasferimento in Francia di Anis Hannachi, fratello del killer di Marsiglia (che alla stazione accoltellò e uccise due ragazze) e arrestato la sera del 7 ottobre a Ferrara, destinatario di un mandato di arresto europeo. Il tunisino, in udienza, ha confermato la sua intenzione di non opporsi alla richiesta dello Stato francese, già espressa durante la convalida. Il tunisino è stato riportato poi in carcere a Ferrara in attesa dei tempi tecnici per il trasferimento. E’ accusato di partecipazione ad associazione terroristica e complicità nel delitto commesso dal fratello, ma nell’udienza davanti ai giudici bolognesi non si è entrato nel merito delle accuse, che verranno invece sottoposte ai giudici francesi. Nell’aula a porte chiuse della Corte lo straniero non avrebbe dunque aggiunto nient’altro alla sua dichiarazione in cui ha acconsentito al trasferimento. Era difeso d’ufficio dall’avvocato Laura Lemmi del foro di Ferrara, mentre la Procura generale era rappresentata dal sostituto procuratore Nicola Proto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC