in:

La donna, che conservava le chiavi di casa dell’ex, ha rubato il bancomat di cui conosceva il pin e ha iniziato a svuotare il conto

Stava lavorando in azienda quando il servizio SMS alert della sua banca l’ha informato che il suo bancomat era stato utilizzato per alcuni prelievi di contante da una postazione ATM di San Polo d’Enza. Una sorpresa per l’uomo che sapeva il suo bancomat al sicuro in un cassetto del comodino della sua camera da letto. Il mistero si è ulteriormente infittito quando la vittima tornata a casa ha visto che il bancomat non era più dove doveva essere. Però nessun segno di effrazione era stato fatto per entrare in casa. L’uomo si è quindi rivolto ai carabinieri che a conclusione delle indagini hanno scoperto che era l’ex fidanzata l’autrice del furto e degli indebiti prelievi di contante per 500 euro. La donna infatti a sei mesi dalla fine della loro storia d’amore, grazie a una copia delle chiavi della porta d’ingresso che sim era tenuta, è entrata nella casa dell’ex fidanzato impossessandosi del bancomat che ha poi utilizzato grazie al PIN che ben conosceva. Con l’accusa di furto aggravato è stata denunciata una 50enne reggiana. I militari sono risaliti alla donna grazie alle telecamere nella postazione ATM dove sono avvenuti gli indebiti prelievi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC