in:

Per una donna di 44 anni di Forli è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento

E’ spesso difficile la pace tra vicini: difficoltà di conbinare vedute e abitudini diverse portano spesso a piccoli diverbi e innocui dispetti. Ma a volte si va anche oltre. Aggressioni verbali, minacce, disturbo del riposo e spazzatura gettata davanti alle porte d’ingresso dei vicini. Sono alcuni dei comportamenti per cui per una donna di 44 anni di Forli è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento, eseguita dalla Polizia di Stato. La misura per stalking è stata emessa dal Gip del tribunale, su richiesta della Pm Laura Brunelli. La squadra mobile ha accertato che queste condotte, a partire da febbraio 2015, hanno provocato un perdurante stato d’ansia nei vicini, costretti anche a modificare le abitudini di vita.


Riproduzione riservata © 2017 TRC