in:

La sua bici avvistata ad un chilometro di distanza. E’ stata Maya, cane addestrato in forza ai pompieri, a trovarlo

Il corpo senza vita di un uomo di 64 anni originario del Burkina Faso è stato trovato nel primo pomeriggio in un canale all’altezza di via Caduti delle Reggiane, a Reggio Emilia. L’uomo, residente nella frazione di Massenzatico, non aveva fatto ritorno nella sua abitazione
venerdì e ieri sera i familiari avevano fatto denuncia di scomparsa. Intorno alle 11 di oggi la sua bici è riemersa dal canale lungo via del Chionso. Le ricerche condotte da polizia e vigili
del fuoco con l’unità dei sommozzatori di Bologna e quella cinofila hanno portato a trovare il cadavere intorno alle 14, a circa un chilometro dal punto dove era stata avvistata la bici.
E’ stato il cane addestrato Maya, utilizzato dai pompieri, a individuare la zona dove si trovava il corpo. Si ipotizza che il 64enne possa essere scivolato nel canale dopo aver perso il controllo della bici, forse per un malore.


Riproduzione riservata © 2017 TRC