in:

Percorsi diversi per l’inchiesta sul cemento depotenziato. Il filone principale, che riguarda le scuole medie Frassoni, resta a Modena

Percorsi diversi per l’inchiesta sul cemento depotenziato. Il filone principale, quello che riguarda le scuole medie Frassoni di Finale Emilia, resta a Modena, mentre si sposta a Piacenza l’indagine bis sui capannoni di alcune aziende costruiti in maggior parte dalla A&C Costruzioni ma non solo, con cemento della Betonrossi di Piacenza. Lo ha stabilito il Gip del Tribunale di Modena Andrea Romito. A Piacenza, sede della Betonrossi, si sarebbe consumato il reato più grave, l’associazione a delinquere di cui devono rispondere i vertici dell’azienda. Intanto per fine mese è atteso il responso del perito incaricato di valutare il cemento utilizzato per costruire le scuole Frassoni, che restano chiuse e sotto sequestro.


Riproduzione riservata © 2017 TRC