in:

E’ accaduto a Faenza. Avevano fatto il pieno ai mezzi e riempito nove taniche di benzina. Rintracciati grazie alle telecamere

Avevano pensato di assicurarsi una buona scorta di carburante a ‘costo zero’ approfittando della colonnina di un distributore di carburante che inavvertitamente era stata lasciata aperta dal gestore dopo l’orario di chiusura, ma sono stati bloccati dai carabinieri di Faenza e arrestati per furto aggravato in concorso. I tre – un faentino di 46 anni, il figlio 17enne e un 31enne originario della Moldavia – hanno fatto il pieno ai loro mezzi, un’auto e un furgone, poi hanno riempito nove taniche per un totale di circa 470 litri di gasolio (quasi 700 euro di valore). Tramite le telecamere della videosorveglianza, i militari hanno raggiunto l’abitazione dell’intestatario della targa (segnalata da un testimone), con precedenti per reati contro il patrimonio. Il benzinaio non aveva attivato la modalità self service, così le colonnine potevano erogare carburante come avviene con la presenza dell’operatore quando il distributore è aperto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC