in:

Nuovo sopralluogo oggi dei sommozzatori dei vigili del fuoco al relitto della “Gokbel”, la motonave turca affondata al largo del porto di Ravenna.

Nuovo sopralluogo oggi dei sommozzatori dei vigili del fuoco al relitto della “Gokbel”, la motonave turca affondata al largo del porto di Ravenna la mattina del 28 dicembre scorso dopo una collisione con il mercantile del Belize “Lady Aziza”. La visibilità era prossima allo zero. Ma rispetto all’ultimo sopralluogo, realizzato dai sub della Capitaneria, si è riusciti comunque a rilevare un ulteriore spostamento del relitto verso il fianco destro, lo stesso sul quale (zona di poppa) si era aperto lo squarcio. Non sono state invece ravvisate problematiche sul fronte ambientale sia per quanto riguarda il carburante (gasolio) che il carico (fertilizzanti). Nessuna notizia sui corpi dei quattro marittimi turchi ancora dispersi. Per le prossime immersioni, il nucleo sub ravennate è in attesa sia di condizioni meteo migliori sia di un particolare sonar in arrivo da Milano e in grado di fotografare lo scafo in tutte le sue caratteristiche.


Riproduzione riservata © 2018 TRC