in:

Madre e figlia sono state salvate da vigili del fuoco e carabinieri. L’allarme è scattato verso l’una e mezza quando la donna ha chiamato il 112 da via Salvaterra.

Carabinieri e vigili del fuoco hanno tratto in salvo, nella notte, una donna 50enne e il
figlio 20enne, intrappolati nella loro casa a Rubiera, nel Reggiano, dove era scoppiato un incendio. L’allarme è scattato verso l’una e mezza quando la donna ha chiamato il 112 da via
Salvaterra. Sono partite diverse pattuglie, insieme al personale del 118.
La donna e il giovane si erano riparati in una camera da letto al primo piano e non potevano uscire per le inferriate alla finestra. I carabinieri, allora, li hanno soccorsi con
asciugamani bagnati, mentre i vigili del fuoco hanno segato le sbarre. I due sono stati fatti uscire e portati in ospedale per accertamenti a seguito di una lieve intossicazione. L’immobile è
stato dichiarato inagibile. Sull’incendio indagano i carabinieri di Rubiera.


Riproduzione riservata © 2017 TRC