in:

Dopo il maltempo, che ha fatto danni soprattutto in Romagna, è tornato il sole, ma nessuna nuova ondata di grande caldo

La Rivera si è rimboccata le maniche per sistemare tutto per l’arrivo dei tanti vacanzieri che approfittano del ponte di Ferragosto. Ma i danni provocati dal maltempo sono stati tanti. “Estenderemo a questi ultimi eventi la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza nazionale già avanzata al Dipartimento di Protezione civile dopo i fenomeni meteo di fine giugno e dell’11 luglio: è stato il sesto fortunale ad interessare la nostra regione nell’arco di un mese e mezzo”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo la nuova tempesta con raffiche di vento fino a 100 chilometri orari e piogge con picchi tra i 30 e i 50 millimetri in un’ora che ha colpito le province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Intanto è tornato il sereno. Il grande caldo è passato e non dovrebbe tornare, non per quest’anno almeno. Anche perché la quinta ondata di calore ce la ricorderemo a lungo. Cinque giorni di temperature massime folli: 40 gradi e oltre a Modena, stessa cosa per altro a Bologna, mentre è andata persino peggio a Forlì: 43. E a creare poi anche maggior disagio le minime sempre ben salde sopra i 20 gradi: anche se non ci si può lamentare troppo se si pensa che a Reggio Calabria la notte tra il 4 e il 5 la minima non è scesa sotto i 32. Comunque è passata, e anche se da domani le temperature torneranno gradatamente a salire, non raggiungeranno più i valori appena passati. Fino almeno a Ferragosto la situazione sarà gradevole, o almeno accettabile, con massime che torneranno a superare piano piano i 30 gradi, ma non di molte. E soprattutto minime che resteranno al di sotto dei 20 gradi. Anche il sud, entro domani, dovrebbe smettere di boccheggiare. Quindi sole, nei prossimi giorni, perché l’estate non è certo finita, ma temperature più in linea con la media del periodo, con le giornate che con l’arrivo di agosto hanno anche cominciato ad accorciarsi, ma niente ondate di calore in vista. Del resto quella appena passata appunto la ricorderemo a lungo, ma gli esperti del clima avvertono: andrà sempre peggio.


Riproduzione riservata © 2017 TRC