in:

Il salvataggio di una passeggera, l’organizzazione dei primi interventi, i mezzi speciali che si avvicinano al treno

Il salvataggio di una passeggera, l’organizzazione dei primi interventi, i mezzi speciali che si avvicinano al treno, sulla linea dell’alta velocità Bologna-Firenze, per domare un principio di incendio o per sistemare un guasto tecnico prolungato di un mezzo di trazione. Per questi due scenari si sono esercitati, nella notte tra sabato e domenica in località Sadurano, i comandi provinciali dei Vigili del Fuoco dell’Emilia Romagna, il Comando Provinciale dei Carabinieri e la Questura di Bologna, il Compartimento della Polfer Emilia Romagna, il Suem 118, l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civle dell’Emilia Romagna, personale di Trenitalia, Rfi, Ntv e dei comuni di Loiano e Pianoro.
Tutti coordinati dalla Prefettura di Bologna, l’obiettivo era testare l’efficacia delle procedure di intervento e del piano di emergenza esterna alle galleria della linea ad alta velocità.


Riproduzione riservata © 2017 TRC