in:

Caffè, sala lettura e bottega alle Officine del Sale, che vengono inaugurate il 29 maggio a Cervia in un antico Magazzino del sale

Caffè letterario con libreria, bottega con i prodotti del territorio, osteria marinara e ristorante o semplice luogo d’incontro per una briscola o un intermezzo teatrale: saranno tutto questo e altro ancora le Officine del Sale, che vengono inaugurate il 29 maggio a Cervia in un antico Magazzino del sale. Un luogo polivalente, con una serie di spazi funzionali che dialogano tra di loro, con la città e con il territorio circostante. E’ il risultato di un progetto speciale per un luogo altrettanto speciale, identitario, monumento di quella storia della civiltà salinara che Cervia ha conservato e tramandato fino ad oggi, valorizzandola in una nuova cifra turistica.

Le Officine del Sale nascono da questa lunga storia e da un silente quanto suggestivo dialogo con essa. Non senza l’ambizione di raccontarne una nuova, altrettanto importante, che sappia parlare di gastronomia, cultura e turismo. La sfida da cui si è partiti è stata quella di riaccendere un’architettura industriale abbandonata, l’ ex Cral Saline appunto, uno dei magazzini costruiti tra 1600 e inizio ‘700 con compiti di deposito e di stoccaggio, valorizzandola con nuove funzioni dinamiche.

Alla base dell’intero progetto, firmato dall’architetto Fabrizio Fontana di Archlabo e presentato dalla società Gestint capitanata da Alessandro Fanelli noto ristoratore di Milano Marittima, si evidenzia una forte sinergia tra gli aspetti culturali e quelli commerciali, grazie soprattutto a una serie di collaborazioni importanti.

Come quella con Librerie Coop per un innovativo spazio dedicato al libro e alla lettura.


Riproduzione riservata © 2018 TRC