in:

La direzione generale dell’Ospedale Maggiore di Parma ha preso la decisione “viste le buone condizioni del paziente”. L’ex segretario Pd ha ricevuto anche la visita del premier Enrico Letta

I medici dell’ospedale Maggiore di Parma hanno sciolto la prognosi per Pier Luigi Bersani “viste le buone condizioni del paziente”. Lo si legge nel bollettino diffuso nel pomeriggio dalla direzione generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria.

 

“Il decorso dell’onorevole Pier Luigi Bersani – si legge nel breve bollettino medico – prosegue regolarmente. La Tac di controllo effettuata questa mattina conferma la normale evoluzione dell’iter post operatorio. Viste, quindi, le buone condizioni del paziente i medici hanno ritenuto, in data odierna, di sciogliere la prognosi”.

 

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta ha lasciato, in questo momento, l’Ospedale Maggiore di Parma dove, per circa un’ora e mezza, è stato in visita all’ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani. All’uscita dall’ospedale il premier ha semplicemente salutato i giornalisti con un sorriso ma non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione. Poi è salito in auto ed ha lasciato la struttura ospedaliera emiliana.

 

La visita del premier è coincisa con il primo giorno in cui a Bersani era stato concesso di avere incontri, in Ospedale, al di fuori dei familiari. Con Letta, nel reparto di neurochirurgia, a trovare Bersani c’era anche il presidente della Provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli, amico da tempo dell’ex segretario del Pd e in questi giorni sempre vicino ai suoi familiari al Maggiore di Parma.


Riproduzione riservata © 2018 TRC