in:

Referendum per i cittadini del Comune di Comacchio che hanno deciso. L’88,8% dice sì a cambiare da Ferrara, 10,5% no, ma al voto solo il 30%

I cittadini di Comacchio, comune del Delta del Po emiliano che comprende i lidi ferraresi, vogliono passare in grande maggioranza sotto la provincia di Ravenna, in Romagna. Così si sono espressi quanti hanno partecipato ieri al referendum consultivo che ha ottenuto, secondo i dati diffusi a tarda notte sulla pagina Facebook dell’Amministrazione comunale, l’88,82% di sì e il 10,5% di no. L’affluenza complessiva alle urne (su 19.055 aventi diritto al voto) è stata del 30,7%. Questo era il testo del quesito: ”Volete voi che il Comune di Comacchio eserciti l’iniziativa di cui all’art.133 della Costituzione per il mutamento della circoscrizione provinciale dalla Provincia di Ferrara alla Provincia di Ravenna finalizzata anche a strategie di sviluppo unitarie e coordinate, nonché all’esercizio delle funzioni amministrative in forma associata con i Comuni attualmente compresi nell’ambito della Provincia di Ravenna e non più con i Comuni di Codigoro, Goro, Lagosanto, Migliaro, Migliarino, Massa Fiscaglia e Mesola, secondo quanto invece previsto dalla Legge Regionale 21.12.2012, n.21?”. Chi ha votato ‘sì’ intende cambiare e passare alla provincia di Ravenna, chi si è espresso per il ‘no’ vuole rimanere con la provincia di Ferrara.


Riproduzione riservata © 2018 TRC