in:

Le parole di alcuni protagonisti di questa mattinata. Ivano Dionigi, l’ex rettore che ha proposto il riconoscimento, l’attuale rettore Ubertini, e l’ex premier Romano Prodi che si sofferma sugli attacchi ricevuti dal cardinale Ravasi sul caso Acquarius

“Mi ha molto colpito quando è stato oggetto di tensioni la scorsa settimana per aver riportato un versetto del Vangelo. Ora dico se uno riporta un versetto del Vangelo e viene massacrato, mi chiedo dove andiamo a finire”.
Così l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, tra i presenti alla cerimonia di Consegna della laurea ad honorem a Gianfranco Ravasi, è tornato sulla scia di polemiche che ha accompagnato un tweet del cardinale sul tema dell’accoglienza ai migranti.
“E’ una persona di una cultura straordinaria – ha detto Prodi – perché ha una capacità di condensare storie, la struttura della lingua, la realtà che la lingua contiene, il passare attraverso una coltissima serie di concetti per dare un messaggio molto chiaro e molto preciso”.


Riproduzione riservata © 2019 TRC