in:

Nel bauletto del motorino trovati anche arnesi da scasso e un piccone per cui il 23enne è stato denunciato, dovrà rispondere anche di ricettazione per il furto dello scooter

Un 23enne bosniaco è stato arrestato ieri sera, poco dopo le 20, in via Pirandello per furto aggravato in concorso. Stava tentando una fuga a piedi quando è stato raggiunto dalla polizia. Tutto è accaduto qualche minuto prima, in via Trattati comunitari europei, dove gli operatori di un istituto di vigilanza avevano segnalato alla sala operativa del 113 due uomini, con il volto coperto da un casco integrale che, appena scesi da uno scooter, stavano tentando di scassinare una porta di accesso di una azienda. I due sono scappati in sella al motorino ma sono stati intercettati in via Pirandello, in zona Pilastro. L’uomo che guidava il motorino, risultato rubato nel pomeriggio in città, è scappato, il secondo è stato intercettato. Poco prima di essere fermato ha tentato di liberarsi di una cassettina con all’interno 94 euro, denaro rubato dopo avere scassinato le macchinette di cibo e caffè nell’azienda di via Trattati comunitari europei. Nel bauletto del motorino trovati anche arnesi da scasso e un piccone per cui il 23enne è stato denunciato, dovrà rispondere anche di ricettazione per il furto dello scooter.


Riproduzione riservata © 2019 TRC