in:

175 chili di prodotti alimentari surgelati sottoposti a sequestro amministrativo perché privi delle prescritte indicazioni

175 chili di prodotti alimentari surgelati sottoposti a sequestro amministrativo perché privi delle prescritte indicazioni in materia di tracciabilità alimentare e/o della corretta etichettatura. Erano per lo più funghi porcini, individuati in un’impresa di Zola Predosa che commercializza prodotti ortofrutticoli dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna e i funzionari dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle Politiche Agricole”, nel corso di un’attività di verifica congiunta. Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bologna e gli ispettori ministeriali hanno, altresì, applicato una sanzione amministrativa pecuniaria, che va da un minimo di 750 euro a 4.500 euro, prevista per le violazioni delle norme che stabiliscono i requisiti generali della legislazione alimentare a tutela della salute pubblica. Un’operazione, quella portata a termine dalle Fiamme Gialle bolognesi che si inserisce nell’ambito delle specifiche competenze di polizia economico-finanziaria, anche nel campo della sicurezza alimentare, a tutela dei consumatori, in particolare durante il periodo delle festività natalizie.


Riproduzione riservata © 2019 TRC