in:

Nel 2018 ha fatto registrare 8 milioni di utenti, numeri simili a quelli dell’Aeroporto Marconi

Otto milioni di passeggeri che ne fanno l’hub più importante d’Italia. L’autostazione di Bologna ha fatto registrare un vero boom nel 2018, solo 500 mila utenti in meno dell’aeroporto, corse decuplicate in pochi anni per la Puglia, la Germania e la Svizzera. Così la vecchia corriera, sostituita in realtà da mezzi sempre più votati al comfort e vincenti grazie alle tratte intermedie, non passa mai di moda. Ma è il futuro sembra ancora più interessante. Con un restyling che è partito dal nuovo parcheggio sotterraneo, diventato il Parcheggio Centro Poi, tra qualche giorno inizieranno i lavori che in 4-5 mesi trasformeranno la zona partenza. Si tratta però solo dell’incipit di una vera e propria rivoluzione, che tra nuove attività griffate da grandi marchi diventi non solo la porta di ingresso e di uscita per i turisti. Una rivoluzione green con tappeti cinetici che trasformino in energia il passaggio dei bus e dei passeggeri. Bando atteso per metà febbraio e inizio dei lavori al massimo a inizio 2020


Riproduzione riservata © 2019 TRC