in:

Per la vigilia sono tipiche le pietanze di pesce, mentre domani a vincere sono il tortellini in brodo di cappone e bollito

Un menù per la cena della vigilia e il pranzo di Natale che ha tutti i crismi della tradizione bolognese: dall’antipasto al dolce, il tutto bagnato da vini del territorio. Al Diana manca solo la cottura delle pietanze, ma il personale è pronto per accogliere chi in questi giorni di festa si reca in uno dei ristoranti storici di Bologna. Pesce alla vigilia, anche se non si nega un piatto di tortellini chi lo richiede spiega Eros Palmirani, direttore del ristorante. Così come non mancano i vini tipici della tradizione italiana, metodo classico, per il brindisi finale. Dalla cena al pranzo di Natale cambiano i prodotti ma non la tradizione a partire dal brodo

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC